Archivio | GAME RSS for this section

Messaggi nei videogiochi : Deus Ex – Human Revolution -H.M.

Deus Ex: Human Revolution

L’intero gioco si basa sul Transumanesimo, il movimento culturale che cerca di utilizzare scienza e tecnologia per migliorare le capacità fisiche e intellettuali dell’uomo, cercando di porre rimedio a condizioni dell’umanità indesiderate, come l’invecchiamento, l’amputazione di arti e la morte dovuta alle malattie. Un’altra importante tematica è il problema etico legato ai limiti di sperimentazione scientifica sull’uomo, come anche il conflitto fra scienza e fede, messo in evidenza nel gioco dalla frase “don’t play God”, con il chiaro riferimento a non sostituirsi a Dio nell’evoluzione e creazione della vita umana. Tutta la saga evidenzia l’importanza delle sette massoniche, che hanno come massima manifestazione la società segreta degli Illuminati.

Insomma, comprendiamo ed ascoltiamo il trailer di questo gioco che già ci dice molto……

Trailer completo sottotitolato in italiano:

Annunci

Messaggi nei videogiochi : Oddworld: Abe’s Oddysee -H.M.

1998 – Oddworld: Abe’s Oddysee

Un mondo fatto di schiavi mudokon che lavorano in un impianto di macellazione della carne…

Abe, un Mudokon prigioniero nella cella 1029, racconta la sua storia e il motivo per cui è finito lì. Una sera, difatti, stava lavorando fino a tardi, quando notò una riunione segreta dei malvagi Glukkon (tra cui il capo Molluck); questi, notando un netto calo delle vendite degli alimenti prodotti con gli animali locali, decisero di macellare i cento impiegati Mudokon nel mattatoio per ricavare un nuovo snack.Abe, spaventato a morte, comincia a scappare, ma viene ripreso da tutte le telecamere e quindi la sua foto viene fatta circolare in tutta la fabbrica e viene cercato per essere ucciso…

Messaggi nei videogiochi: Call of Duty: Advanced Warfare -H.M.

Come ben sappiamo, i messaggi subliminali sono ovunque.

A volte i messaggi sono anche ben chiari da udire ma molti non comprendono.

Ascoltate ATTENTAMENTE tutto quel che viene detto in un trailer di un videogioco in uscita di quest’anno:

“IL POTERE CAMBIA TUTTO”

Super Planet Crash, la gravità è un gioco ! -Space.

        Il browser game di Stefano Meschiari, astrofisico italiano di Austin, è già virale ! Permette di giocare con i pianeti seguendo le regole della meccanica celeste, lo scopo è di creare un sistema stellare che duri il più a lungo possibile.

Si chiama Super Planet Crash, e pone ai giocatori una sfida semplicissima: mettere insieme un sistema planetario in grado di tenere duro per almeno 500 anni. Il punteggio cresce con il trascorrere del tempo, con il numero di pianeti e con la loro massa, che può andare dal peso piuma d’una simil-terra al peso massimo d’un oggetto borderline come una nana bruna.

Sono sette milioni i sistemi planetari creati in pochi giorni e lanciati come trottole nella gara virtuale. Mentre i pianeti s’affannano lungo le loro pazze orbite, la configurazione si può condividere sui social network. La fama si raggiunge entrando nello score tracker del giorno, in basso a destra. Il game over può arrivare in due modi: con l’uscita d’un pianeta dall’arena di gioco (un cerchio con un raggio di due unità astronomiche) o con la collisione fra due corpi celesti.

Vi sembra facile? Provate: per cimentarsi nell’impresa, basta un browser.

L’indirizzo è www.stefanom.org/spc.

Un trucco per aiutarvi a guadagnare, ovviamente barando, posizioni in classifica è  seguire la strategia di mettere una compagna secondaria vicino alla stella centrale, dunque creando una binaria, aggiungendo poi molti pianeti di taglia terreste, nella zona abitabile, in risonanza uno a uno, così da farli orbitare sullo stesso semiasse maggiore.

Attenzione però: come tutti i videogiochi ben congegnati, Super Planet Crash può dare dipendenza.