Cos’è l’Inflazione – Nis

L’inflazione è considerata generalmente una “brutta cosa” da chi non conosce l’economia ma va a comprare il pane tutti i giorni.

in

L’inflazione è effettivamente una “brutta cosa” perchè consiste in un rialzo generale dei prezzi. Ogni mese, ogni settimana, ogni giorno…e in casi estremi ogni ora, i prezzi vengono ritoccati verso l’alto.

Solitamente l’inflazione si innesca su un eccesso di debito contratto dallo Stato.

Anche se non l’avreste mai detto, vivendo in Italia, ad ogni fine anno il ragioniere generale dello stato tira una riga sui conti e vede se lo stato italiano ha fatto profitto o un buco. Solitamente a fine anno si ha un buco, non solo in Italia, e questo buco deve essere coperto in qualche modo. E’ strutturale: lo stato si occupa di strade, scuola e altri servizi per loro natura poco redditizi.

Solitamente dunque lo stato contrae un debito. Non vorrete fare bancarotta!

Cosa fa dunque lo stato per sua natura indebitato?

Si rivolge al mercato: ai suoi cittadini e al resto del mondo. Chiede soldi.

In cambio dà dei pezzi di in2carta, tecnicamente dei titoli di stato (come i famosi BOT), che assomigliano molto alle cambiali. Infatti lo stato si impegna con voi a restituirvi il vostro denaro, più una quota di interesse per il disturbo e la fiducia accordatagli, il tutto dopo un certo periodo di tempo. Diciamo, per semplicità, dopo un altro anno.

Succede a volte, per circostanze impreviste come una crisi economica, che lo stato accumuli così tanti debiti che non riesce più a coprirli neanche con i titoli di stato.

A quel punto si aprono diversi scenari.

Le famose “privatizzazioni“, in pratica la svendita dei beni di stato a gruppi di potere sovranazionali, servono proprio a pagare una parte degli enormi debiti. Vedasi Italia anni 90.

Oppure lo stato si rifiuta di pagare, e chi ha in mano i suoi titoli resta con in mano della carta igienica. Vedasi Argentina con i famosi “Bond”, appunto titoli di stato.in3

Oppure ancora lo stato fa una cosa semplicissima. Cerca di pagare i debiti stampando banconote. 

In questo modo lo Stato avrà tanti soldi per pagare i debiti che non riesce a pagare. 

Però.

C’e’ un pero’.

Se tutto si risolvesse così semplicemente, stampando banconote, avremmo risolto gran parte dei problemi del mondo. Invece non va così, ed è qui che si innesca il meccanismo dell’inflazione.

Il denaro si comporta come le mele. Cosa succede quando sulle bancarelle del mercato arrivano all’improvviso tantissime mele? Succede che il valore di un sacchetto pieno di mele scende. Legge della domanda e dell’offerta.

Così, allo stesso modo, quando viene stampato troppo denaro e c’e’ troppo denaro in circolazione, il valore di un sacchetto pieno di denaro scende!

E succede, per finire, che le imprese devono chiedervi più denaro per gli stessi beni.

in4

Ovvero: alzano i prezzi.

Questa è l’Inflazione. Un aumento generalizzato dei prezzi.

L’inflazione è “cosa non buona” per tutta una serie di motivi:

  • perchè il pane costa sempre di più
  • perchè lo stipendio, il più delle volte, aumenta meno dell’inflazione, quindi si è più poveri
  • perchè i risparmi, se non sono investiti correttamente, perdono sempre più valore

Ora, i prezzi possono aumentare poco o molto su base annua. Ma anche su base mensile, settimanale e perfino giornaliera. In alcuni casi, su base oraria.

Quando i prezzi aumentano tutti i giorni, o più volte al giorno, si chiama iperinflazione.

Fu la fine che fece la Germania tra le due guerre, dove serviva un milione di marchi per un chilo di pane. Pensate a chi aveva nel cassetto un milione di marchi PRIMA della fase di inflazione… prima poteva comprarci una villa, dopo poteva comprarci un paio di mele. Impoverito.

in5E lo stato…? Pieno di moneta, ha finalmente pagato i suoi debiti da svariati miliardi. Prima dell’iperinflazione, il debito schiacciava.

Con l‘iperinflazione, il debito dello stato vale come un sacchetto di mele.

Se ci pensate, però, più che pagarli….lo stato ha rifilato i suoi debiti ai suoi cittadini, perchè l’inflazione ha divorato il valore del denaro che i cittadini hanno nel portafogli.

Bella fregatura, eh?

Solitamente, i cittadini incazzati e disperati invocano una risposta forte.

Un uomo forte che dia una risposta forte.

In Germania, complice qualche attentato islam…ops, volevo dire comunista, il popolo diede il benvenuto all’Uomo Forte, Adolf Hitler.

Il quale, vi ricordo, prese il potere progressivamente e con il consenso.

Ma ora riassumiamo e torniamo, è il caso di dirlo, a bomba.

In uno scenario di inflazione o iperinflazione, tenere milioni di euro sotto il materasso è il modo migliore per perdere tutto molto rapidamente. Conviene detenere meno denaro liquido possibile e puntare tutto su beni che non risentono dell’inflazione, come i più classici beni rifugio quali oro e argento

in6

di Felice Capretta
fonte http://informazionescorretta.blogspot.it.
Annunci

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: