Le stigmate.-Patty.

Oggi parlerò delle stigmate, si sa con certezza, visti i numerosi esperimenti su cadaveri, e le analisi effettuate sulle ossa di persone giustiziate sulla croce, i romani usavano mettere i chiodi nei polsi o negli avambracci.Le mani si sarebbero squarciate. Come mai allora molti di quelli che hanno ricevuto il “dono” , presentano o presentavano le ferite sul palmo della mano?

79975b_Stigmate-visore

Le stigmate sono tipicamente le piaghe nelle mani, nei piedi e nel costato di Gesù Cristo, provocate dai traumi subiti durante la sua passione; per successiva estensione, indicano lesioni corporali che in particolari soggetti offrono una riproduzione, temporanea o permanente, completa o parziale, delle piaghe di Cristo .In ulteriore traslato, con la parola “stigmate” si indicano i segni fisici, o psichici, o sociali, lasciati in individui o collettività da eventi avversi di varia natura, e che in terze persone destano reazioni comunque negative.

Il termine ha origine dalla Lettera ai Galati di S. Paolo .topicIl primo a essere segnato dalle stimmate :” D’ora innanzi nessuno mi procuri fastidi: difatti io porto le stigmate di Gesù nel mio corpo.”

Poi fu San Francesco d’Assisi, figlio di un ricco mercante, Francesco voltò le spalle alla ricchezza per vivere una vita di povertà e di preghiera.

 

Si dice che un giorno si recò sulle pendici del monte della Verna, quand’ ecco gli apparve un angelo ed ebbe la visione della crocifissione di Cristo. Gentile_da_Fabriano_077

Quando fece per rialzarsi, sul suo corpo comparvero le stimmate, che vi restarono fino a quando morì due anni dopo. Parecchi altri portatori di stimmate furono canonizzati per quelle piaghe considerate miracolose.

 

stimmate
Padre Pio, padre cappuccino. Il 20 settembre 1918, dopo un forte grido, perse conoscenza mentre era in preghiera in una chiesa di Foggia. I confratelli lo trovarono che sanguinava dalle mani, dai piedi e dal costato. Per il resto della sua vita il dolore delle ferite non lo abbandonò; si muoveva con difficoltà e perdeva circa una tazza di sangue ogni giorno. A questo frate umile e schivo sono state attribuite numerose guarigioni miracolose.
Detto questo, vediamo di capire come avveniva  la crocifissione.l4vol1-crocifissi

La pena della crocifissione era atroce . Era applicata agli schiavi, ai sovversivi e agli stranieri e normalmente veniva preceduta dalla flagellazione, che rendeva questo rito ancora più straziante per il condannato. Cicerone definiva la crocifissione “il supplizio più crudele e più tetro”

Il supplizio della crocifissione è tuttavia molto più antico dei romani e non sempre è legato a una struttura a croce. A volte il condannato era legato a un singolo palo, a volte a una struttura a V rovesciata. Lo scopo era tuttavia sempre lo stesso: provocare la morte, dopo una lenta agonia, che interveniva per soffocamento determinato dalla compressione del costato (a tale scopo spesso le gambe del condannato venivano spezzate con una mazza o un martello), oppure a causa di collasso cardiocircolatorio. Si presume talvolta la morte intervenisse in seguito alla combinazione di entrambi gli aspetti. Alcuni documenti antichi parlano di crocifissione già all’epoca dei babilonesi.

A Roma questo supplizio apparve attorno al 200 a.C. e si distingue per l’atrocità e il vilipendio che vi è associato .Il giudice, riconosciuta la colpevolezza e pronunciata la condanna “sia messo in croce!”, dettava il titulus, cioè la motivazione della sentenza scritta su un cartello, quindi indicava le modalità dell’esecuzione, delegata ai carnefici, o, nelle province, ai soldati.

Il condannato, dinanzi al magistrato, veniva prima sottoposto a una flagellazione affidata ai tortores, che operavano in coppia. Denudato e legato a un palo o a una colonna, veniva colpito con strumenti diversi a seconda della condizione sociale: per gli schiavi e i provinciali era previsto il flagrum o flagellum, formato da due o tre strisce di cuoio o corda intrecciate con schegge di legno oppure ossicini di pecora, oppure delle strisce di cuoio aventi all’estremità due piccole sfere metalliche.

Lungo il cammino essi subivano strattoni e venivano oltraggiati, maltrattati, pungolati e feriti per indebolirne la resistenza. Bevande drogate e la posca una miscela d’acqua e aceto servivano a dissetare, tamponare emorragie, far riprendere i sensi, resistere alla sofferenza, mantenere sveglio il crocifisso perché confessasse le sue colpe.

Raramente la morte veniva accelerata; se ciò accadeva era per motivi d’ordine pubblico, per interventi d’amici del condannato, per usanze locali. Si provocava la morte in due modi: col colpo di lancia al cuore o col crurifragium, cioè la rottura delle gambe, che privava il condannato d’ogni punto d’appoggio con conseguente soffocamento per l’iperestensione della cassa toracica .

Veniva poi appeso alla croce per le braccia con chiodi, anelli di ferro o corde, come pure i piedi, che talvolta però venivano lasciati liberi. Non venivano inchiodate le mani!!!

In Occidente, all’inizio del IV secolo, l’Imperatore Costantino il Grande vietò ai tribunali pubblici di condannare alla crocifissione. Ma questa pratica durò molto più a lungo in Oriente e in altri Paesi, vi sono racconti dettagliati di crocefissioni ancora nel IX secolo.

Qualcuno sa dirmi come mai le stigmate compaiono sulle mani e non sui polsi? Devo forse pensare che Padre Pio, come tutti gli altri stimmatizzati, si procuravano tali ferite di proposito? Magari con sostanze caustiche ….???

Prossimamente parlerò di Padre Pio….

 

Annunci

About Uniti_Contro_Questo_Sistema _Malato

Studiare il passato, capire il presente, prevedere il futuro...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: