L’importanza dei simboli nell’occulto. – Nis

I simboli, soprattutto quelli più universali (come la croce, il cerchio, la stella, ecc…), sono vecchi quanto l’uomo stesso, e il loro significato, diverso a seconda delle epoche e dei popoli che li hanno utilizzati risale alla notte dei tempi.

 aimboli

Anche se la magia è antica quanto l’uomo, locculto che oggi è sotto i nostri occhi è di origine relativamente recente.

La prima associazione ad usare in maniera intensiva il simbolismo per spiegare agli adepti la sua filosofia è senza dubbio la Massoneria, la quale, non dimentichiamolo, è stata ufficialmente fondata a Londra nel 1717. All’inizio furono creati solamente i rituali dei primi tre Gradi: Apprendista, Compagno e Maestro. Successivamente, con la creazione di nuovi Gradi (fino al 33º, nel Rito Scozzese Antico e Accettato), i suoi simboli più famosi (l’Occhio Onniveggente iscritto nel Triangolo, la Squadra e il Compasso, il Sole e la Luna, ecc…) hanno iniziato a comparire sulle pareti della Loggia, suibaphomet grembiuli degli iniziati, e così via.

Questi fregi era appannaggio unicamente dell’adepto, il quale era tenuto al silenzio con i profani sotto pena di giuramento e minacce di morte. Verso la fine dell’Ottocento la Massoneria favorì attivamente la nascita di Logge esterne affiliate che praticavano la magia cerimoniale, la più famosa delle quali è certamente quella dell’Alba Dorata (Hermetic Order of the Golden Dawn).

aleister crowleyIn questa congrega, nel 1898 venne iniziato il famoso mago nero e massone di alto Grado Aleister Crowley (1875-1947), che dopo la rottura con i capi di questa setta creò dapprima un proprio Ordine (l’Astrum Argentum – A\ A\), e in seguito confluì nell’Ordo Templi Orientis (O.T.O.).

Dopo la morte di Crowley, i suoi insegnamenti vennero ripresi negli Stati Uniti da alcuni suoi discepoli che crearono diverse Logge in California. Anton LaVey

Uno dei frequentatori di questi ambienti era Anton Szandor LaVey, che nel 1966 creò la Church of Satan (Chiesa di Satana), la quale, nonostante i numerosi scismi, è sopravvissuta fino ai nostri giorni. Buona parte dei simboli o dei segni esibiti dal satanismo moderno (il Baphomet, il segno delle corna, ecc…) proviene dall’organizzazione creata negli anni Sessanta da LaVey. 

gerald gardnerNel 1954, Gerald Gardner, un altro membro dell’Ordo Templi Orientis, diede alle stampe alcuni libri sulla neostregoneria (la Wicca), e solo nel 1960 nacquero per sua iniziativa i primi coven o congregghe in cui si praticava l’«antica religione della natura».

Riassumendo, l’uso di certi simboli può essere collocato in un’epoca che va dalla fine dell’Ottocento alla seconda metà degli anni Sessanta. Ne consegue che l’assurda pretesa dei vari occultisti di essere gli eredi di un’antica tradizione magica che sarebbe segretamente sopravvissuta dall’avvento del cristianesimo fino ai nostri tempi è una favola bella e buona!

 

Un fattore basilare che non dobbiamo assolutamente trascurare è l’origine cristiana di certi simboli dell’occulto.

gaduIl simbolo dell’Occhio iscritto nel Triangolo uno dei più utilizzati dalla Massoneria l’abbiamo già nominato. Per i massoni, questa figura rappresenta l’impenetrabile divinità della setta, il Grande Architetto dellUniverso (il G\A\D\U\). Lo si trova raffigurato sui grembiuli rituali, sul trono in cui siedono il Gran Maestro o il Venerabile, sulla carta intestata delle Logge, ecc…

Ma, come abbiamo detto, la Massoneria è stata fondata nel 1717…prima di questa data, questo simbolo era già in uso? La risposta è sì.

Lo si può scorgere all’interno o sulla facciata di molte chiese cattoliche, stampato sui catechismi, sui paramenti liturgici, ecc… Il significato attribuito in ambito cattolico a questo simbolo non è per nulla «satanico», anzi… Il Triangolo sta a simboleggiare la Trinità delle Persone divine (il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo) nell’Unità di un unico Dio, mentre l’Occhio rappresenta l’Onniveggenza divina (Dio vede tutto perché è presente in ogni luogo). Questo emblema appare in edifici di culto eretti soprattutto nel periodo pre-rinascimentale.

La Massoneria quindi si è appropriata di numerosi elementi del simbolismo cristiano attribuendogli un altro significato, diverso da quello originale.

occhio_onniveggente_chiese

L’Occhio onniveggente del Dio Uno e Trino nelle Chiese.

Lo stesso simbolo, ma con significato ben diverso, nelle Logge massoniche.

Lo stesso simbolo, ma con significato ben diverso, nelle Logge massoniche.

A sinistra: l’Occhio onniveggente del Dio Uno e Trino nelle Chiese.

  A sinistra: l’Occhio onniveggente del Dio Uno e Trino nelle Chiese.

Per i cattolici, l’occhio nel triangolo rappresenta anche la Divina Provvidenza, ossia il fatto che il Signore provvede continuamente alle nostre necessità, una credenza confermata dal detto popolare «Dio vede, Dio provvede».

divina_provvidenza

La facciata della Piccola Casa della Divina Provvidenza, fondata a Torino nel 1832 da San Giuseppe Benedetto Cottolengo (1786-1842), un istituto di carità creato per soccorrere gli ammalati e i bisognosi. L’occhio nel triangolo sta appunto a simboleggiare la Divina Provvidenza.

La figura del pellicano

 

Presso gli antichi romani, questo uccello era il simbolo dell’altruismo e della generosità spinta fino all’estremo sacrificio della propria vita.

Il pellicano sul tabernacolo di un'antica chiesa cattolica.

Il pellicano sul tabernacolo di un’antica chiesa cattolica.

Secondo la leggenda, infatti, la femmina del pellicano in mancanza di cibo si strappa la carne dal petto per sfamare i suoi piccoli. Fin dai primi secoli della sua storia, il cristianesimo ha fatto propria questa figura per simboleggiare Gesù Cristo che si dà nell’Eucarestia (il Suo Corpo e il Suo Sangue) ai suoi fedeli come cibo spirituale.Lo si può trovare sui calici usati per la Messa, sui paramenti liturgici o sull’altare inciso sulla porta del tabernacolo.

Prima i Rosacroce (nel XVII secolo) e in seguito la Massoneria si sono impadroniti di questo simbolo attribuendogli un significato tutto esoterico: il pellicano

Il pellicano all'interno del simbolo del 18º Grado della Massoneria di Rito Scozzese Antico e Accettato.

Il pellicano all’interno del simbolo del 18º Grado della Massoneria di Rito Scozzese Antico e Accettato.

rappresenterebbe la sètta che ciba i suoi adepti con la dottrina massonica. Non a caso, il simbolo del 18º Grado (Sovrano Principe Rosacroce) è un pellicano circondato dalla Squadra, dal fregio dei Rosacroce (una croce al cui centro c’è una rosa) e dall’acronimo I.N.R.I.

Anche in questo caso, conformemente all’abitudine della Massoneria di rubare i simboli cristiani mutando loro di significato, è stato operato un cambiamento.

L’iscrizione di Ponzio Pilato posta sulla croce di Cristo, Iesus Nazarenus Rex Iudaeorum («Gesù Nazareno Re dei Giudei»), è stata reinterpretata dagli iniziati in Igni Natura Renova Integra («Tutta la natura rinnovata dal fuoco»).

 

 

 

 

 Lo studio dei simboli è una delle scienze più intriganti, ma anche una delle più complicate a causa dei vari significati che certi emblemi possono assumere nelle varie circostanze. Qualcuno ha detto che i simboli non mentono mai, e ciò è verissimo. Sta a noi, però, interpretarli nel modo corretto evitando di far dire loro ciò che vorremmo sentirci dire.

 

 

 

fonti:

http://it.wikipedia.org/wiki/Occulto
http://famigliacattolica.blogspot.com/2011/01/magia-e-simboli-occulti.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Simbolismo_religioso
http://it.wikipedia.org/wiki/Aleister_Crowley
http://it.wikipedia.org/wiki/Satanismo_di_LaVey
http://it.wikipedia.org/wiki/Gerald_Gardner
http://www.centrosangiorgio.com
Annunci

Tag:,

2 responses to “L’importanza dei simboli nell’occulto. – Nis”

  1. adam says :

    Grazie delle informazioni, adam

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: