L’impianto solare termodinamico di Google. -Space.

Sembra una base spaziale, si ispira ad Archimede e ora, finalmente, funziona: è la centrale a impatto zero finanziata dal gigante del Web.
Nella parte californiana del deserto del Mojave, negli Stati Uniti, è da poco diventato operativo l’impianto solare di Ivanpah, la più grande centrale termica a concentrazione solare del mondo. A 65 chilometri di distanza da Las Vegas (che invece è nel Nevada), sono stati collocati circa 300mila specchi, ognuno dei quali è motorizzato e può cambiare il proprio orientamento, per riflettere i raggi solari verso una torre centrale che contiene acqua. I raggi concentrati sulla torre portano l’acqua a produrre vapore, che a sua volta fa muovere le turbine per la produzione dell’energia elettrica.

Centrale elettrica solare di Ivanpah

Gli specchi hanno una altezza di 2 metri e sono larghi 3 metri, messi a cerchio intorno alla torre, alta 140 metri. Il complesso ha in tutto tre torri per la produzione di vapore da cui ottenere energia elettrica. Occupa circa 14 chilometri quadrati e nella sua costruzione ci sono stati alcuni ritardi, dovuti soprattutto alle preoccupazioni delle associazioni ambientaliste per il suo impatto sull’habitat circostante.

Centrale elettrica solare di Ivanpah

Il progetto è stato sviluppato dalla società energetica BrightSource e da quella di costruzioni Bechtel. Tra gli investitori per la sua realizzazione c’è anche Google, che ha messo una quota di quasi 170 milioni di dollari. L’intera realizzazione è costata circa 2,2 miliardi di dollari e parte della spesa è stata finanziata con un prestito da parte del ministero dell’Energia degli Stati Uniti di circa 1,6 miliardi di dollari.

Non si è trattato di una spesa particolarmente alta, se confrontata con quella necessaria per realizzare impianti tradizionali a carbone o nucleari, ma è bene ricordare che la centrale produce molta meno energia elettrica, in proporzione. L’intero impianto produce complessivamente 392 megawatt di potenza, sufficiente in linea teorica per rifornire di elettricità 140mila case. In compenso ha un bassissimo impatto per quanto riguarda le emissioni.

Centrale elettrica solare di Ivanpah

Gli ambientalisti sono in agitazione e chiedono la chiusura dell’impianto in quanto la centrale sta letteralmente bruciando migliaia di uccelli che volano sopra il deserto Mojave della California  uccisi dai raggi e dai riflessi della centrale che doveva essere il simbolo dell’energia pulita.
Secondo una delle aziende proprietarie, la ‘Bright Source’, gli uccelli uccisi ammontano a circa 1.000 l’anno, ma secondo un esperto del ‘Centro per la diversità biologica’, le vittime piumate sarebbero addirittura 28.000 l’anno, calcolando che un uccello viene ucciso ogni due secondi.

“E’ un problema di cui ci stiamo occupando con molta serietà” ha riconosciuto Jeff Holland, portavoce di ‘NRG Solar’ di Carlsbad, seconda delle tre aziende che possiedono l’impianto.

La terza azienda proprietaria dell’impianto solare, Google, non ha fornito commenti diretti sul problema.

“L’impatto sugli uccelli è stato sorprendente – ha ammesso Robert Weisenmiller, presidente della commissione sull’energia della California – non si era mai visto in relazione ad impianti solari più piccoli”.

Ma sui tavoli della commissione c’è ora un’altra richiesta, sempre della ‘Bright Source’ per la costruzione di un altro campo di specchi e di una torre di 75 piani tra il Joshua Tree National Park e il confine tra California e Arizona. Lo stato americano dovrà pronunciarsi questo autunno, ma alcuni degli esperti hanno già messo in guardia che l’effetto sull’ambiente potrebbe essere ancora più devastante: la zona dove costruire la nuova centrale è popolata da aquile dorate e falconi pellegrini che potrebbero divenire vittime illustri degli impianti solari killer.

Fonti trovate in rete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: