G.O.D. Grande Oriente Democratico – Nis

th

E’ importante capire che quando si parla di Massoneria in Italia come nel resto del mondo, si deve intendere una realtà variegata di gruppi, logge, circoli di persone che come accade nell’agorà politica GODlogopubblica vivono di continui scontri al loro interno, diatribe che hanno come ultimo fine il controllo su tutta la fratellanza ovviamente. Potere da esercitare sia per gestire le forze dei singoli che le idee, le ritualità, gli obiettivi. La più importante, numericamente e qualitativamente, di tali Comunioni o Obbedienze nazionali, è il Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani.

Il Grande Oriente Democratico (GOD) non è un’ “Obbedienza/Comunione” che si sia scissa dal Grande Oriente d’Italia. Grande Oriente Democratico è un Movimento massonico d’opinione nato in seno al GOI con il preciso scopo di riformarne in termini rivoluzionari la struttura interna e la prospezione esterna verso la società civile, all’insegna della trasparenza, della lealtà comunicativa e del rigore iniziatico, intellettuale e morale dei suoi adepti. E’  la principale “forza di opposizione interna” al modus operandi proposto/imposto dai vertici del GOI che ha, a loro dire,  il preciso scopo di coprire e dissimulare tutti gli intrallazzi e i giochi di potere e sotto-potere che si consumano all’ombra di Palazzo Giustiniani senza alcuna soluzione di continuità rispetto ai tempi della P2 di Licio Gelli.

Licio Gelli

Licio Gelli

Il movimento nasce agli inizi del 2010 ad opera di alcuni massoni che desideravano staccarsi dall’allora Gran Maestro Raffi  e dal suo entourage ad opera principalmente di Gioele Magaldi

Gioele Magaldi

Gioele Magaldi

che definiva la natura dei vertici del GOI come una  biecamente ipocrita, volta solo alla preservazione del potere fine a se stesso e all’arricchimento personale. Ne nacquero conflitti di natura giuridica massonica e profana, con il tentativo di Raffi  di espellere Magaldi dal GOI e sentenze giudiziarie dei Tribunali Civili della Repubblica italiana che puntualmente hanno dato ragione al Magaldi, reintegrandolo. Curioso che la giustizia ordinaria si interessi di vicende che hanno un senso solo in seno alla Massoneria.

Gustavo Raffi

Gustavo Raffi

Scopo di questo gruppo è  far conoscere meglio la “Massoneria Universale” (nei limiti del possibile e senza “tradire” i cosiddetti “segreti iniziatici”) raccontando, discutendo e ricostruendo la sua storia, i suoi principi fondativi, il suo spirito e la sua filosofia .

Far conoscere meglio a chi?

Innanzitutto ai suoi aderenti, preoccupati di “obbedire, credere e combattere”, piuttosto che di “capire, dubitare, solidarizzare”…log
E poi anche ai cosiddetti “profani”, cioè a quella Umanità, a quel mondo popolato di miliardi di persone non iniziate  alla Libera Muratoria, che troppo spesso rimangono diffidenti e perplesse rispetto alle reticenti e mediocri esplicazioni delle pratiche e delle teorie che attengono al contesto  massonico internazionale. Il Magaldi pensiero continua ritenendo che scopi  le finalità  di qualunque Massoneria nazionale sul piano dei rapporti con la società non dovrebbero essere caratterizzati dalla costruzione di occulti e inconfessabili network  di potere a vantaggio di pochi, bensì dalla costituzione palese di una sorta di lobby al servizio della collettività.

log1Vanno criticate aspramente le lobbies che agiscono nell’ombra, per interessi parziali e a detrimento dei valori della trasparenza e della tutela degli interessi generali.

Insomma secondo quello che questi signori si propongono come mission, dovremmo pensare che sono prossimi alla fine i giorni che hanno decretato la Massoneria ,(almeno quella italiana), come un covo di loschi figuri intenti solo a tessere le loro trame di potere.  Allora forse è meglio rileggersi quelle che sono le linee di principio alle quali il GOI e tutte le logge avrebbero da sempre dovuto attenersi e chiedersi poi se le cosde non sono andate e non vanno in questo modo per caso o per scelta.

Palazzo Giustiniani

Palazzo Giustiniani

log2

“La Massoneria del Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani è un Ordine iniziatico i cui membri operano per l’elevazione morale e spirituale dell’uomo e dell’umana famiglia. La natura della Massoneria e delle sue istituzioni è umanitaria, filosofica e morale. Essa lascia a ciascuno dei suoi membri la scelta e la responsabilità delle proprie opinioni religiose, ma nessuno può essere ammesso in Massoneria se prima non abbia dichiarato esplicitamente di credere nell’Essere Supremo. La Massoneria non è una religione né intende sostituirne alcuna: non pratica riti religiosi, non valuta le credenze religiose, non si occupa di nessun tema teologico, non consente ai propri membri di discutere in Loggia in materia di religione. logoLa Massoneria lavora con propri metodi, mediante l’uso di Rituali e di simboli coi quali esprime ed interpreta i princìpi, gli ideali, le aspirazioni, le idee, i propositi della propria essenza iniziatica. Essa stimola la tolleranza, pratica la giustizia, aiuta i bisognosi, promuove l’amore per il prossimo e cerca tutto ciò che unisce fra loro gli uomini ed i popoli per meglio contribuire alla realizzazione della fratellanza universale. La Massoneria afferma l’alto valore della singola persona umana e riconosce ad ogni uomo il diritto di contribuire autonomamente alla ricerca della Verità. Essa inizia soltanto uomini di buoni costumi, senza distinzione di razza o di ceto sociale. I Lavori di Loggia sono di natura strettamente riservata, ma non segreta. Il Massone è tenuto ad osservare scrupolosamente la Carta Costituzionale dello Stato nel quale risiede o che lo ospita e le leggi che ad essa si ispirino.

mas1

La Massoneria non permette ad alcuno dei suoi membri di partecipare o anche semplicemente di sostenere od incoraggiare qualsiasi azione che possa turbare la pace e l’ordine liberamente e democraticamente costituito della società. I Massoni hanno stima, rispetto e considerazione per le donne. Tuttavia, essendo la Massoneria l’erede della Tradizione Muratoria operativa, non le ammette nell’Ordine. Ogni membro, al fine di rendere sacri i propri impegni, deve aver prestato Solenne Promessa sul Libro della Legge da esso ritenuta Sacra.”

log3

fonti:

http://www.grandeoriente-democratico.com/index.html

http://www.grandeoriente.it/

Annunci

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: