La Massoneria sulla Luna. – Nis

LUNA3

Perché i “grandi protagonisti” delle “mitiche missioni lunari” erano

TUTTI MASSONI di alto grado?

E’ evidente che, per certi “ruoli” si renda necessario indossare un “grembiulino” oltre che una tuta spaziale, non solo…innumerevoli nomi dati a “missioni” o apparecchiature sono indiscutibilmente legati alla Massoneria, basti pensare all” APOLLO” (APOLLYON, Apollo), LUNA8o alla FENIX (la FENICE MASSONICA , HORUS che risorge dalle ceneri).luna9

Il grande “eroe” lunare (???) Aldrin mostra fiero i simboli massonici del Supreme Council 33 vicino al Grand Commander Luther A. Smith. Ricordiamoci che i FRATELLI MASSONI sono legati da un patto di SILENZIO e di OBBEDIENZA (che NON E’ l’obbedienza ai governi delle nazioni o alle leggi degli stati…).

LUNA4

LUNA1 FINO A CHE PUNTO CI HANNO MENTITO QUESTE PERSONE?LUNA2

In un periodo di guerra fredda con la Russia, in una bruciante corsa alla conquista spaziale, dopo miserevoli e continui fallimenti (dove vengono bruciati vivi diversi astronauti) e continui e devastanti tentativi di superare le “fasce di Van Allen” (radiazioni risultate devastanti per il corpo degli astronauti…) improvvisamente la grande America con il mitico APOLLO 11 manda i mitici Armstrong, Collins, Aldrin (TUTTI MASSONI) sulla… Luna ?

Tutto procede senza grandi intoppi, gli eroi vanno, passeggiano tranquilli, tornano…e il mondo festeggia come un grande gregge la “favolosa impresa umana”. Vorreste vederci più chiaro e magari avreste piacere di…

OSSERVARE I FILMATI ORIGINALI ? 

Sfortuna, purtroppo la NASA ci ha fatto sapere di aver SMARRITO IL FILMATO ORIGINALE, dovremo dunque accontentarci delle orribili copie delle copie delle copie… sgranate e confuse…peccato vero? Già.

E’ lo stesso Richard Nafzger,da quarant’anni esperto di comunicazioni al Goddard Space Flight Center dell’agenzia americana, coordinatore della trasmissione televisiva delle immagini delle missioni Apollo, specialista che aveva convertito in tempo reale le immagini in formato ‘slow-scan’ della camminata sulla Luna di Neil Amstrong e Buzz Aldrin nel formato standard necessario per la trasmissione sui teleschermi delle case di mezzo mondo ad ammetterlo, mica uno qualsiasi.

Richard Nafzger

Richard Nafzger

luna6

La Loggia Massonica a cui Aldrin era ufficialmente iscritto nel 1969, con numero di tessera 1417, era quella di Clear Lake, Texas. In onore di Aldrin verrà fondata in seguito la “Loggia della Tranquillità n. 2000” (dal Mare Tranquilitatis lunare su cui i presunti astronauti sarebbero atterrati), sul cui sito leggiamo: “Il 20 luglio 1969 due astronauti americani atterrarono sulla luna del pianeta Terra, in una zona conosciuta come Mare Tranquilitatis,o “Mare della Tranquillità”.

Uno di questi uomini coraggiosi era il Fratello Edwin Eugene (Buzz) Aldrin Jr., membro della Loggia di Clear Lake, n. 1417, AF&AM, Seabrook, Texas. Fratello Aldrin portava con sé una DELEGA SPECIALE del Gran Maestro J. Guy Smith, con nomina ed incarico di Fratello Aldrin come Delegato Speciale del Gran Maestro, che gli garantiva pieni poteri di rappresentanza del Gran Maestro in quanto tale e lo autorizzava a reclamare la luna come Giurisdizione Territoriale Massonica per conto della Gran Loggia Venerabile del Texas degli Antichi e Liberi Massoni e lo incaricava di fare appropriato rapporto sul suo operato. Fratello Aldrin certificava che la DELEGA SPECIALE era stata portata con lui sulla luna il 20 luglio 1969” .luna7

Le vere mire della massoneria legate alla missioni Apollo si possono leggere fra le righe nel brano che segue, tratto sempre dall’articolo di Kleinknecht su “The New Age” (rivista massonica) (pagg. 15-16):luna10

“La missione della Corporazione è sempre stata una missione di salvezza, ma fino a questo momento il suo campo di applicazione era stato l’individuo e il suo percorso verso la luce. La massoneria, a questo punto, non può più pensare in questi termini. Tutti gli uomini, in qualunque luogo , devono ascoltare il nostro messaggio o tutti gli uomini periranno” .

 

Di seguito qualche piccola chicca che alimenta qualche dubbio sulla veridicità delle missioni lunari.

Quello che sentirete parlare é un astronauta Alan Bean, uno degli eroi delle missioni Apollo, ecco cosa ci racconta quando gli si parla di “FASCE DI VAN ALLEN”:

 

Ed ecco Neil Armstrong, riluttante a giurare sulla Bibbia il fatto di aver realmente camminato sulla Luna.

Fonti trovate nel web

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: